Per movimenti ripetuti degli arti superiori si intente lo spostamento di carichi effettuato con alta frequenza. Questi possono portare allo sviluppo di patologie a carico degli arti superiori. I movimenti ripetuti nelle linee di montaggio

Gli sforzi dovuti a movimenti frequenti nel tempo portano il lavoratore a sviluppare patologie muscolo-scheletriche come la sindrome del tunnel carpale, che può essere considerata anche una malattia professionale.

L’attenzione alla salute dell’operatore nelle linee di assemblaggio manuale è un tema sempre più attuale, anche per le conseguenze che queste patologie comportano in termini di calo della produttività. Si tratta di un aspetto non trascurabile se si vuole rispettare il margine di produttività che il mercato richiede.

Ma come fare a risolvere il problema? È necessario utilizzare strumenti appositamente studiati per migliorare l’ergonomia dell’ambiente di lavoro.

I bracci di reazione

I bracci di reazione BNP sono progettati per annullare lo sforzo dovuto a movimenti ripetuti.
Il loro utilizzo garantisce l’aumento dell’efficienza nel processo produttivo e la massima qualità e precisione nel sistema di avvitatura, prevenendo i diversi fattori di rischio ai quali l’operatore è soggetto.

La forza dell’utensile viene completamente assorbita dal braccio di reazione, riducendo i possibili effetti negativi dovuti alle vibrazioni e migliorando l’ergonomia delle postazioni di lavoro. La differenza nella scelta del braccio dipende dalla tipologia dell’avvitatore utilizzato: diritto, a pistola o ad angolo.

Avatar

Pubblicato da Luisa Olivo

Digital Marketing Manager & Inbound Specialist in BNP Srl - Azienda che progetta e realizza soluzioni e componenti ergonomiche avanzate per l'industria manifatturiera.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *